TZUBAME E LA SUA STORIA

“Preistoria”

Marzo 1961: Oreste Minici e Giuliano Focardi sono da considerarsi i pionieri del karate a Greve in Chianti.
Ed è questo il vocabolo da adottare, in quanto questi due giovani, per seguire le lezioni del M° Dino Piccini a Firenze , percorrevano in vespa per tre volte la settimana il tragitto Greve – Firenze , sia d’inverno che d’estate.
Da sottolineare la tenacia dei due, perché continuarono  per oltre cinque anni, con allenamenti intensi e faticosi, anche contro lo scetticismo della gente del paese che considerava questa nuova disciplina proibita e pericolosissima.
Ottobre 1968:  finalmente il karate arriva a Greve.
Sotto la guida di Oreste Minici parte questa nuova attività, seppure con  problemi nel reperire uno spazio da poter utilizzare per praticarlo.
Settembre 1972:   nasce l’Ass. Sportiva “Shotokan Karate Club”, con sede nella palestra della Scuola Elementare  ; in essa si tiene il primo corso di karate con numerosi frequentanti.
Un importante contributo viene anche dalla nascita del “Centro Sport Popolare”, organizzazione finalizzata alla promozione dello sport nel paese e nel territorio comunale.
Nel 1973: finalmente L’Associazione Shotokan Karate Club può usufruire di una vera struttura sportiva, con spogliatoi e docce, trasferendosi presso la palestra delle Scuole Medie.
Trascorrono altri tre anni e l‘attività travalica i confini grevigiani, grazie  ai grandi Maestri come Sauro Somigli,Roberto Piccini e  Michelangelo Giordano che tengono lezioni presso l’ Associazione  .
In questo periodo molti atleti riescono a conseguire la cintura nera.
Durante la scuola di Somigli ,  si affaccia per la prima volta in palestra un certo Michele Romano, un vero sconosciuto per l’epoca, un bambino timido, che poi sarebbe diventato quel grande campione che tutti conoscono e che fa onore al  piccolo paese immerso tra le colline del Chianti e all’Italia.
Nel 1997: Il nome Shotokan Karate Club cambia in “Zoshikan” che significa: “luogo in cui nasce qualcosa di importante”,
E’ proprio in questo periodo che molti atleti grevigiani si impongono a livello regionale e si fanno valere anche in campo nazionale,
La squadra di Greve per varie volte manca per un soffio l’ingresso al campionato a squadre di serie A( ammesse solo 8 squadre in tutta Italia)-Michele Romano non gareggia con la squadra del paese, in quanto è tesserato con l’Associazione “Zoshikan” di Montecatini.
Nel 2003: L’Associazione cambia sede, trasferendosi nella nuova palestra dello Stadio Comunale, spazio più ampio , maggiormente adeguato e allestito con la collaborazione di tutti gli Istruttori, compatibilmente con le risorse finanziare.
L’Associazione cambia anche il nome che diviene “ Tzubame” rondine , ossìa “casa delle rondini”. In una zona della palestra, infatti, vengono a nidificare le rondini che – notoriamente- sono portafortuna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *